FORMAZIONE CONTINUA

Indietro

Yoga fra passato e presente: approfondimento di tre aspetti cruciali

Luogo: Bologna
Data Inizio: 03.02.2019
Data Fine: 31.03.2019
Telefono: 338 9385521
E-mail: sramazzotti.sr@gmail.com

Yoga fra passato e presente: approfondimento di tre aspetti cruciali

Organizzato da: Simona Ramazzotti

Condotto da: Luca Mori, Benedetta Panisson, Barbara Biscotti

Numero di ore riconosciute: 10,5

Luogo di svolgimento: Bologna

 

YOGA FRA PASSATO E PRESENTE: APPROFONDIMENTO DI TRE ASPETTI CRUCIALI

Lo yoga è attualmente oggetto di grande interesse, non più solamente per coloro che in qualche misura lo praticano, ma anche per un più vasto pubblico di persone che in modi diversi si appellano ai valori, concreti e simbolici, reali o immaginati, di cui tale disciplina è portatrice.
Come ogni fenomeno pop, anche lo yoga subisce oggi contaminazioni, ibridazioni, trasformazioni; a volte legittime, a volte abusive, non sempre trasparenti.
Della parola yoga, che è ormai divenuta una sorta di passe-partout, come delle sue rappresentazioni, si è impossessato tra gli altri e in particolare il mondo pubblicitario, rivelando tra l’altro, al di là di ogni possibile ipocrisia, l’attuale aspetto principale e quanto mai inedito di tale disciplina, cioè la sua attitudine a produrre denaro.
A fronte di tutto ciò appare indispensabile proporre una seria riflessione sui modi in cui, non centinaia o migliaia di anni fa, bensì oggi lo yoga può intersecare le nostre vite. Risulta importante discutere in modo approfondito della millenaria cultura asiatica dello yoga, dei suoi fondamentali, per comprendere senza fraintendimenti come essa possa dialogare con un’umanità contemporanea e occidentale.
Proprio in risposta a questa necessità, la YANI (Yoga-Associazione Nazionale Insegnanti) ha collaborato nel 2017 con il Corriere della Sera, curando la pubblicazione di una collana di ventotto volumi su tale disciplina.
Uno sguardo al passato e uno al presente, si è così cercato con questa pubblicazione, divulgativa ma rigorosa per contenuti e autori, di ‘fare cultura’ nel campo dello yoga, di diffondere conoscenze di livello scientifico e restituire alla disciplina in questione una serietà e un’autorevolezza che non devono essere sacrificate in nome della sua popolarità.
Per questo motivo si è pensato di proporre, con questi tre seminari, un dialogo con gli autori di alcuni volumi della collana, per andare a fondo su temi cruciali, quali ‘come dovrei vivere’ e il senso dell’ ‘esercitarsi’, il ruolo fondamentale della relazione di apprendimento e insegnamento fra insegnante e allievo come trama essenziale della vita, ma anche il rapporto dello yoga con la dimensione sessuale della persona.  
 

1°SEMINARIO DOMENICA 3 FEBBRAIO 2019
Filosofia dell'esercizio. Yoga e altre tecniche di trasformazione del sé.
I sistemi di esercizi riconducibili alla parola 'yoga', sviluppati nel corso dei secoli, per trasformare il proprio modo di stare al mondo, presentano elementi ricorrenti e differenze rilevanti.
Tutti possono comunque essere interpretati come tentativi di auto-trasformazione, tentativi di individuare tecniche del sé capaci di ridisegnare profondamente le possibilità dell'essere umano e, in primis, il 'modo' e il 'senso' del suo stare al mondo. Cercheremo di introdurre alla possibilità di decifrare le logiche specifiche degli eserciziari yogici confrontandone le aspirazioni, le metafore e i nodi teorici con aspirazioni, metafore e nodi teorici ricorrenti nelle antropotecniche della filosofia occidentale, con particolare riguardo al mondo antico greco e romano. 
Il confronto tra ambiti ed orizzonti raramente comunicanti permetterà di cogliere rispecchiamenti imprevisti e di approfondire il senso della pratica, attraverso la scoperta di analogie e differenze a volte molto sottili.
Il viaggio nello spazio fra Occidente e Oriente e nel tempo dal passato al presente si sviluppa alla ricerca di cosa resta delle antiche filosofie dell’esercizio, in particolare dello yoga, nel mondo contemporaneo.

Luca Mori, dottore di ricerca in Storia della Filosofia all’Università di Pisa, collabora con diverse Università, Enti scientifici, Musei e Fondazioni, partecipa a progetti nazionali ed europei, è fra i coordinatori scientifici e docente del Master in Yoga Studies dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.
Da alcuni anni collabora con la Y.A.N.I. per convegni e formazioni continue e con il Prof. Federico Squarcini con cui pubblica già nel 2008 il volumetto rivelatore ‘Yoga fra storia, salute e mercato’ Ed. Carocci.
Autore di numerosi articoli e volumi sullo yoga, fra cui “Il grattacielo dello Yoga. Presente e futuro di un’antropotecnica” 2016 ed. Epsylon e “Filosofia dell’esercizio” per la Collana “Yoga. Teoria e Pratica” pubblicata dal Corriere della Sera in collaborazione con Y.A.N.I. (2017 e 2018).

2°SEMINARIO DOMENICA 3 MARZO 2019
Yoga, la sessualità e il suo opposto.

Indagheremo i saperi sessuali tra Occidente e Oriente, tra sacro e proibito, tra erotismo e sessualità, tra ipersessualizzazione e desessualizzazione, tra organico e sublimazione.
È in questa lunga storia di liberazione e controllo del desiderio e dei piaceri, nella quale l’umanità ha sviluppato rituali, prassi, mitologie e narrazioni, che si contestualizza anche la cultura tantrica e yogica.
Percorreremo l'ambigua relazione tra yoga e sessualità: antichi rituali e pratiche di matrice tantrica, come e quando questi ultimi incontrano gli yoga, in particolare l'Hatha Yoga di epoca medievale e che impatto tale incontro ha avuto sulle pratiche corporee e respiratorie, quanto vi è di sessuale nella cultura yogica dall’antichità alla contemporaneità.
Tutto questo alla luce di fonti storiche, in particolare Tantrāloka, Vijñānabhairava e Gheraṇḍa Saṃhitā, dei più recenti studi accademici su pratiche yogiche che in qualche modo abbiano relazione con la sessualità e degli studi neuroscientifici contemporanei, per arrivare alla pratica yogica in relazione all'identità di genere e agli orientamenti.    

Benedetta Panisson, laureata in Lettere presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, artista visiva tra fotografia, video e live performance, insegna yoga fra Milano e Venezia.
Formatasi come praticante e, in seguito, insegnante di yoga con Patrick Tomatis e Claudio Conte. Dal 2012 è socia Y.A.N.I.
Parte della sua ricerca artistica e yogica è dedicata all’estetica della sessualità.
Autrice di articoli e volumi sullo yoga, fra cui “Yoga e sessualità” per la Collana “Yoga. Teoria e Pratica” pubblicata dal Corriere della Sera in collaborazione con Y.A.N.I. (2017 e 2018).
Nel 2017 fonda Impossible Yoga, piattaforma web indipendente che tenta di mettere in relazione la conoscenza di insegnanti e accademici da tutto il mondo. 


3°SEMINARIO DOMENICA 31 MARZO 2019
Maestro e allievo: una relazione fondamentale.
La relazione tra maestro/insegnante e allievo si situa al cuore dello yoga in quanto tradizione di una conoscenza che non si possiede, ma di cui si è solo depositari, che si può arricchire, ma non sottrarre, che ha attraversato i secoli nei gesti e nelle parole dei sapienti che l’hanno custodita e perpetuata.
Ma che significato ha avuto e può avere oggi un rapporto come quello che le parole guru o maestro sottendono? Quali ruoli ricoprono insegnante e allievo nella contemporaneità? Quali le implicazioni e le complicazioni di tale relazione?
Un approccio transculturale e una lucida prospettiva storica percorrono questo seminario che da un lato conduce chi insegna attraverso una riflessione sul proprio ruolo – oggi anche professionale - e dall’altro guida chi si colloca dalla parte dell’allievo a comprendere l’importanza dell’insegnante di yoga e compiere in proposito scelte consapevoli.

Barbara Biscotti, docente di Diritto Romano presso l’Università di Milano-Bicocca e avvocato, insegna yoga a Milano.
Formatasi come praticante e, in seguito, insegnante di yoga con Patrick Tomatis, è da sei anni membro del Consiglio direttivo della YANI, per cui è stata promotrice e coordinatrice del tavolo di lavoro che ha condotto alla pubblicazione nel 2016 della norma tecnica UNI sulla qualificazione professionale degli insegnanti yoga.
Conduce da anni lezioni e seminari presso scuole di formazione e aziende.
È docente del Master in Yoga Studies dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.
Autrice di numerosi articoli e volumi sullo yoga, è stata anche nel 2017 curatrice, insieme a Stefano Castelli, della collana “Yoga. Teoria e Pratica”, pubblicata dal Corriere della Sera in collaborazione con YANI.

orario 10-13.30

costo
48 euro il singolo seminario
130 euro per iscrizione contestuale a tutti e tre.

I seminari, curati dalla Scuola di Yoga Centro Natura, sono patrocinati e accreditati, nell'ambito del Settore formazione, dal Comitato provinciale Endas (Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal Coni).
Agli iscritti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.