FORMAZIONE CONTINUA

Indietro

Il tempo del silenzio ed il tempo del samsara

Luogo: Milano
Data Inizio: 01.01.2018
Data Fine: 31.12.2018
Telefono: 02 347939
E-mail: info@centroyoga.it


Corso diformazionecontinua sui rapporti tra fondamenti dello Yoga ed i fondamenti del pensiero occidentale

Organizzato da Associazione Yoga Bhadra - Hatha Vidya

“Il tempo del silenzio ed il tempo del samsara”

Numero di ore formative: 21

Obiettivi generali
Questa nuova proposta si inserisce in un più ampio ciclo di letture teorico-pratiche sul significato della pratica dello Yoga nel mondo occidentale. Nello specifico, il suo scopo generale è quello di offrire agli insegnanti di yoga la possibilità di approfondire il confronto le basi culturali della tradizione yogica nella lettura dei testi originali, ponendole in confronto critico con diversi aspetti di fondo del pensiero occidentale tanto nel campo della conoscenza filosofica che in quella scientifica.

L’obiettivo è di colmare quel gap culturale degli insegnanti di yoga che usualmente non hanno una formazione adeguata a livello filosofico o scientifico che li metta in grado di comprendere a fondo la portata culturale delle basi metafisiche alla base della pratica dello yoga, e di legare tali conoscenze al confronto critico con l’intero sviluppo del pensiero occidentale, in funzione sia della propria crescita personale sia della possibilità di trasmettere tali acquisizioni a propri allievi. Si tratta quindi di comprendere più a fondo come la comprensione dei concetti che stanno alla base degli insegnamenti dello yoga abbia il potere di porre luce sul senso stesso della nostra esistenza. Nello stesso tempo, cercare di collegare, per quanto possibile, tali antichi concetti con le indicazioni che ci giungono dalla filosofia occidentale e dalla ricerca scientifica moderna. Tali indicazioni verranno individuate in alcuni passaggi critici che hanno un peso particolare nello sviluppo del pensiero contemporaneo occidentale.

Vista l’ampiezza del progetto, occorrerà focalizzarsi su temi specifici, per uscire dalla genericità, evitando il rischio di cadere nelle depistanti semplificazioni divulgative o, all’opposto nell’eccesso di specializzazione.

Obiettivi specifici e programma
Abbiamo individuato come punto critico su cui focalizzare il nostro studio il rapporto tra coscienza e temporalità. Questo rapporto sarà esaminato in tre incontri di 7 ore, per la durata complessiva di 21 ore, suddivise sui seguenti argomenti.

  • La prima giornata tratterà il rapporto tra coscienza e tempo nelle due tradizioni yogiche di riferimento, lo Yogasutra e lo Sivasutra, cercando di evidenziare come questo rapporto definisca il senso stesso della pratica dello yoga.

  • La seconda giornata sarà dedicata alla discussione del rapporto uomo/tempo nella visione filosofica di due fondamentali esponenti del pensiero del 900. Si tratta di Heidegger e di Bergson. Ne illustreremo criticamente gli aspetti fondamentali ponendoli in contrasto con la visione dello yoga, secondo quanto emerso nella prima giornata.

  • Nella terza giornata discuteremo le tre grandi rivoluzioni culturali del mondo scientifico che si legano ai nomi di Newton, Galileo ed Einstein e sulle quali si basa lo sviluppo della scienza moderna. Evitando di entrare in discussioni troppo accademiche o tecniche intendiamo mostrare come Newton superi la visione metafisica tradizionale dello spazio-tempo, pur mantenendo una struttura di base di carattere assolutistico, in questo aspetto comune al pensiero cartesiano.

Questa visione sarà superata dalla visione relativistica galileiana e da quella della relatività speciale di Einstein che cercheremo di presentare nelle loro linee essenziali, mostrando quale è la concezione dello spazio e del tempo che ne consegue. Ovviamente, terremo conto della scarsa formazione scientifica degli insegnanti cui sono dedicate la nostre letture.

Sede degli incontri sarà il Centro Yoga Bhadra, via G. Bruno 11,
20154 Milano, tel. 02 347939 info@centroyoga.it, www.centroyoga.it

Il ciclo di letture e pratica per l'anno accademico 2017-2018 si svolgerà dalle ore 10 alle 13 e dalle 14 alle 18 alle seguenti date:

  • sabato 20 gennaio 2018

  • sabato 10 marzo 2018

  • sabato 5 maggio 2018

E' inoltre prevista una giornata dedicata agli approfondimenti, previsti per domenica 10 giugno.

Il corso è riservato agli insegnanti di yoga od agli allievi dei corsi di formazione insegnanti di yoga.
Alla fine del percorso verrà conferito il diploma del Corso di formazione continua.
E' richiesta la frequenza a tutti gli incontri.

Chi desidera avere il diploma di partecipazione sarà soggetto alle seguenti norme:

  • Pagamento della quota di 220 Euro/anno, di cui 100 anticipati all'atto dell'iscrizione ed il saldo entro il Marzo 2018.

  • Frequenza obbligatoria a tutti gli incontri (salvo la possibilità di ottenere comunque il diploma sostenendo un colloquio finale o partecipando ad un incontro residenziale).

Per questa edizione il numero minimo di iscritti è di 10 persone, mentre il numero massimo è non più di 20.

Il corso sarà condotto da Alessandro Manià.
Ricercatore universitario nel campo della Fisica Matematica, pratica yoga dal 1963. Formatosi sotto diversi maestri, approfondisce lo studio del filone dello yoga tantrico seguendo gli insegnamenti della scuola di Sw. Satyananda e sviluppando una approfondita ricerca personale sugli aspetti filosofici dello Śivaismo non dualistico. Conduce da anni corsi di postformazione su tale linea spirituale. E' fondatore nel 1997 di Hatha Vidya, gruppo di ricerca teorico-pratica sullo yoga. E’ interessato da sempre al confronto tra la linea sapienziale occidentale e quella dell’India ed al confronto di tali saperi con le indicazioni che emergono dalla ricerca scientifica moderna. Membro dal 2000 al 2012 del Consiglio Direttivo della Yani e del Comitato di Redazione di Percorsi Yoga dal 2000 al 2014.